Pertosse &co: l’importanza della prevenzione vaccinale delle forme respiratorie dell’adulto

La pandemia da virus SARS-CoV-2 ha profondamente cambiato, in tempi rapidissimi, lo scenario assistenziale del cosiddetto “Territorio” ed ha richiesto ai MMG di determinare una veloce revisione della propria operatività, dell’assetto organizzativo e degli strumenti utilizzati per offrire modelli di contenimento dell’infezione e, contemporaneamente, garantire il mantenimento dell’assistenza primaria in un contesto di sicurezza per operatori e pazienti.

Siamo certi che un cambio di passo nella presa in carico dei bisogni di salute dei nostri pazienti sarà determinato dal patrimonio culturale e organizzativo maturato durante la fase emergenziale di questi mesi, anche attraverso una rapida evoluzione verso un approccio basato sull’acquisizione di strumenti informatici, piattaforme, App • per garantire la visita da remoto con una ottimizzazione di tempi, personale • per raggiungere un più alto numero di pazienti • per evitare l’esposizione al rischio infettivo di un numero alto di operatori • per economizzare i DPI nelle situazioni a rischio, • per rafforzare l’interlocuzione medico paziente e la condivisione di dati, • per offrire nel setting della MG la diagnostica di primo livello.

La persistenza della attuale situazione pandemica determinata dal virus SARS-CoV-2 rende quindi necessario standardizzare procedure e strumenti e trasformare quella che è stata l’iniziale risposta straordinaria della MG in una operatività ordinaria verso pazienti anziani, cronici, acuti che tenga conto del nuovo contesto epidemiologico e preveda, oltre alle ordinarie attività di diagnosi e cura che abbiamo continuato ad assicurare con nuove modalità organizzative, il potenziamento dell’attività preventiva in generale ed, in primo luogo, della attività vaccinale. Si impone, dunque, allo stato attuale una maggiore e più approfondita riflessione sulle strategie da utilizzare ed appare indispensabile individuare strumenti, tempi, metodologie applicabili al setting di medicina generale tenendo conto delle peculiari caratteristiche organizzative (medico in singolo, medico in associazione, presenza o meno di personale di studio, infermiere) presenti in varia misura nelle diverse realtà regionali, della operatività e della tipologia di offerta assistenziale che quotidianamente è necessario garantire a favore dei nostri pazienti, della tipologia e numerosità di utenti che accedono ai nostri 60.000 studi, che rappresentano in assoluto il presidio del SSN più capillarmente rappresentato sul territorio italiano.

METIS (Società Scientifica di F.I.M.M.G.), intende proporre un programma di lavoro che miri a offrire strumenti formativi ai professionisti per rendere operative le potenzialità della Medicina Generale in tutti gli ambiti di competenza, riservando una particolare attenzione alle campagne vaccinali, fortemente penalizzate in questi mesi, per formare i medici all’impiego di soluzioni operative che consentano la ripresa dell’attività vaccinale e la programmazione delle prossime imminenti campagne vaccinali. METIS raccoglie quindi la sfida di un rilancio del ruolo della Medicina del Territorio, sostenendo i Medici di Medicina Generale, coerentemente alla propria mission, con l’elaborazione di contenuti specifici che saranno offerti attraverso una didattica che si avvale degli strumenti più innovativi, non solo aderenti ai bisogni formativi ma anche compatibili ai tempi e alle modalità di fruizione dettate dal maggiore impegno professionale richiesto ai MMG.

Per iscriversi al webinar bisogna essere registrati alla piattaforma www.fadmetis.it

Maggiori informazioni nella brochure allegata

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

FONTE FIMMG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie. Continuando a utilizzare questo sito web, si accetta l’utilizzo dei cookie. Per ulteriori informazioni, anche su controllo dei cookie